Ad Menu

GShutdown

GShutdown:
A volte, per vari motivi, è necessario riavviare o arrestare il computer automaticamente.
Questo è facilmente realizzabile attraverso un'applicazione eccellente chiamata "GShutDown" che consente di programmare lo spegnimento, il riavvio, o il logout della sessione corrente.
L'applicazione consente di scegliere lo spegnimento per un dato tempo (data e orario), attraverso un conto alla rovescia, o immediatamente.
Inoltre è anche possibile far eseguire un certo comando da terminale prima di chiudere una sessione programmata; questa funzionalità permette di fare alcuni interventi come salvare qualcosa, chiudere un'applicazione o per inviare un messaggio ecc.
L'applicazione ha una tray-icon e utilizza le notifiche di sistema per comunicare l'imminente arresto del sistema all'utente.
GShutdown è software libero rilasciato con licenza GPL, e utilizza le librerie GTK+ del desktop gnome.




Caratteristiche:
  • Compatibile con Gnome, Kde and Xfce.
  • Compatibile con GDM e KDM per lo spegnimento, riavvio o chiusura della sessione corrente.
  • Possibilità di eseguire comandi come "sudo poweroff".
  • Icona nella systray.
  • Notifica visuale integrata nel sistema per informare l'utente.
  • Tre modalità diverse per programmare lo spegnimento: per Data/Orario, per Delay, oppure subito.
  • Tradotto in diverse lingue (ma non l'italiano).

Installazione:
Aprire un terminale e digitare:

sudo apt-get install gshutdown

Oppure selezionare: Qui.
Terminata l'installazione trovate l'applicazione nel menù: Applicazioni-->Accessori-->GShutDown.
GShutDown è anche disponibile pacchettizzata per: ubuntu, fedora, opensuse, e sorgente alla Homepage: Qui.
Questo è tutto:)

Share/Bookmark
Stampa il Post - Print this Post

Comments :

2 commenti to “ GShutdown ”
Alessandro ha detto...
on  

L'avevo provato su Ubuntu 10.10 ma invece di spegnere il pc rerminava solo la sessione. Ho trovato invece qshutdown che funzionava sebbene abbia meno funzioni e sia un po' "rompiballe" ^^

silvio1964 ha detto...
on  

Quella versione l'ho provata pure io su 10.04 e funzionava forse necessità di permessi d'amministrazione per certe operazioni.
Mentre questa è più user-friendly

Related Posts with Thumbnails