Ad Menu

Tint2Seven

Tint2Seven:
Utilizzo i drivers open-source (XFGL) con scheda grafica ATI per la quale non ci sono drivers per linux.
In alcune occasioni mi vedo costretto a disattivare compiz per utilizzare delle applicazioni di grafica, che aprono un layer indipendente per il rendering.
Questa operazione è scomoda, così ho installato un ambiente desktop indipendente composto da Openbox, Tint2 e Thunar.
Questo ambiente è molto più veloce di gnome e si integra ovunque anche se avete un PC potente ma bisogna configuare tutto.
Ho realizzato così per divertimento, e per stimoli sconosciuti, una configurazione per Tint2 che somiglia a Seven, utilizzando però i colori e i font della linea-guida di Canonical.
Ho installato anche altre piccole applicazioni, ad esempio quelle per avere effetti sul desktop e più confort, come la trasparenza, ombre, fade in/out, delay delle finestre switch o massimizza/minimizza sull'icona con rotellina ecc. senza utilizzare Compiz.
Adesso mi manca solo un'applet per inserire a sinistra Gnomenu (stile Seven) o Cardapio, e un sistema funzionante per fare il logout di sessione, magari mi suggerite qualcosa?




Installazione:
Queste sono le piccole applicazione che ho utilizzato; per installare, aprire un terminale e digitare:

sudo apt-get install openbox obmenu openbox-xdgmenu obconf openbox-themes tint2 thunar gmrun xcompmgr transset orage

Per installare l'icona del volume bisogna aggiungere il Repo o scaricare il pacchetto ".deb" da: Qui.

Repo per Volumeicon:

sudo add-apt-repository ppa:rstrcogburn/ppa

sudo apt-get update

sudo apt-get install volumeicon

Al termine dell'installazione aprire il menù: Sistema-->Preferenze-->Applicazioni d'avvio e togliere la spunta a "volumeicon" poichè non ci serve per gnome.
Nota: Tutta questa roba non occupa neanche lo spazio di una fetta biscottata:-)
Procedere dal terminale con:

mkdir $HOME/.config/openbox

gedit $HOME/.config/openbox/autostart.sh

Incollare la seguente configurazione:

# Avvio di Xcomppmgr ed tint2 con openbox e thunar
if which tint2 >/dev/null 2>&1; then
(sleep 2 && xcompmgr -CfF -I-.015 -O-.03 -D5 -t-1 -l-3 -r4.2 -o.5) &
(sleep 4 && tint2) &
fi
openbox &
openbox-xdgmenu &
gnome-settings-daemon &
nm-applet &
volumeicon &
ubuntuone-indicator &
googsystray &
thunar -daemon &
guake &
hotot --hidden start &
conky -c ~/.conkyrc &
sleep 10 && liferea --hidden start



Salvare e chiudere.
Nel file d'avvio ho inserito "gnome-settings-daemon" che carica le icone, le GTK, e i fonts del tema salvato per gnome, senza di questo vi caricate le GTK di default, quindi è possibile anche impostare lo sfondo dal menù: Debian-->Applications-->Sistema-->Amministrazione-->Gnome Control Center-->(Personale-->Aspetto), inoltre avete un accesso esteso alle applicazioni anche per altri settaggi.
Tutto ciò che salvate in "Aspetto" (sfondo, icone, font, gtk ecc.) vale poi anche per gnome, quindi è comodo usare le icone faenza e le GTK orta o elementary, che è già il tema di gnome che si adatta a quest'abbinamento.
Xcomppmgr è il "compiz" dei poveri, molto carino e prestante a sufficienza, le impostazioni devono essere caricate con l'avvio di tint2 con i suoi parametri, che potete di volta in volta perfezionare.
Potere togliere, aggiungere o scambiare le applicazioni che non partono in modo ottimale.
Aggiungere sempre il simbolo "&" per far procedere lo script durante l'esecuzione e usate la funzione sleep per calibrare gl'avvii ove necessario.
Assegnare i permessi d'esecuzione allo script:

chmod +x $HOME/.config/openbox/autostart.sh

Fare ora una copia di backup del file di configurazione di tint2, prima di procedere, in caso di pasticci lo sovra-scrivete con un click.

cp $HOME/.config/tint2/tint2rc tint2rc-originale

Aprire il file con:

gedit $HOME/.config/tint2/tint2rc

e sostituire il contenuto con la nuova configurazione o farlo nella nuova sessione, per visualizzare il tema precedente:


#---------------------------------------------Tema TINT2RC VERSION 3
#
#---------------------------------------------
# BACKGROUND AND BORDER
#---------------------------------------------
# ID 1
rounded = 0
border_width = 0
background_color = #2c001e 50
border_color = #2c001e 35

# ID 2
rounded = 1
border_width = 1
background_color = #333333 10
border_color = #dd4814 50

# ID 3
rounded = 3
border_width = 1
background_color = #3B83B5 40
border_color = #333333 70

#---------------------------------------------
# PANEL
#---------------------------------------------
panel_monitor = all
panel_position = bottom center
panel_size = 100% 40
panel_margin = 0 0
panel_padding = 3 3
panel_dock = 0
font_shadow = 0
panel_background_id = 0 (1 per semi-trasparenza, 0 per totale trasparenza)


#---------------------------------------------
# TASKBAR
#---------------------------------------------
taskbar_mode = multi_desktop
taskbar_padding = 2 3 2
taskbar_background_id = 2

#---------------------------------------------
# TASKS
#---------------------------------------------
task_icon = 1
task_text = 0
task_width = 40
task_centered = 1
task_padding = 6 3
task_font = ubuntu 8
task_font_color = #ffffff 70
task_active_font_color = #ffffff 85
task_background_id = 3
task_active_background_id = 0

#---------------------------------------------
# SYSTRAYBAR
#---------------------------------------------
systray_padding = 0 4 5
systray_background_id = 0

#---------------------------------------------
# CLOCK
#---------------------------------------------
time1_format = %H:%M:%S
time1_font = ubuntu 10
time2_format = %a %d %b %Y
time2_font = ubuntu 10
clock_tooltip = %a %d %b %Y - %H:%M:%S
clock_font_color = #aea79f 76 (#333333 per quello scuro)
clock_padding = 1 0
clock_background_id = 0
clock_lclick_command = orage
clock_rclick_command = orage
systray_background_id = 0

#---------------------------------------------
# CALENDAR
#---------------------------------------------
clock_tooltip_timezone = :/usr/share/zoneinfo/Europe/Rome
#---------------------------------------------
# BATTERY
#---------------------------------------------
#battery = 0
#battery_low_status = 7
#battery_low_cmd = notify-send "battery low"
#bat1_font = ubuntus 8
#bat2_font = ubuntu 6
#battery_font_color = #aea79f 76
#battery_padding = 1 0
#battery_background_id = 0

#---------------------------------------------
# TOOLTIP
#---------------------------------------------
tooltip = 1
tooltip_padding = 3 3
tooltip_show_timeout = 0.3
tooltip_hide_timeout = 0.3
tooltip_background_id = 5
tooltip_font_color = #333333 100
tooltip_font = ubuntu 10
rounded = 5
border_width = 1
background_color = #2c001 60
border_color = #aea79f 10

#---------------------------------------------
# MOUSE ACTION ON TASK
#---------------------------------------------
mouse_middle = none
mouse_right = close
mouse_scroll_up = toggle
mouse_scroll_down = iconify

#---------------------------------------------
# AUTOHIDE OPTIONS
#---------------------------------------------
panel_layer = top
autohide = 0 (1 per autohide, 0 per barra fissa)
autohide_show_timeout = 0.3
autohide_hide_timeout = 5
autohide_height = 1
strut_policy = minimum


Nota: Modificare questo file solo dopo aver scelto lo sfondo, le impostazioni di trasparenza influenzano sensibilmente l'aspetto finale.
Adesso per visualizzare il desktop e fare ulteriori personalizzazioni possiamo selezionare dal menù di gnome la voce: "Cambia Sessione".
Dopo alcuni secondi vi trovate di fronte il login: pigiare invio, digitate la password senza dare l'invio e selezionare dalla barra inferiore: "Sessione solo Openbox", e dare solo ora l'invio per l'accesso all'ambiente.
Per tornare a Gnome invertire la scelta al login successivo.
Per rendere più confortevole il menù contestuale è necessario aggiungere alcune voci come il home,computer, e ovviamente chromium, ecc. per fare le modifiche, aprire il terminale e digitare:

sudo gedit

seguita da password, e navigare al file:

/etc/xdg/openbox/menu.xml

aprire una nuova scheda sempre in gedit e navigare al file:

~config/openbox/menu.xml

notate subito che sono identici, ma le modifiche da apportare devono essere per forza salvate in entrambi file allo stesso modo, altrimenti non funziona bene obmenu.
Ho aggiunto Home, Risorse del PC, Chromium e Terminale.
Se volete avere il menù come quello mio scaricate il file da: Qui, e sostituitelo con quello vostro, perchè non posso inserire codice ".xml" nel blog.
Salvate la modifica in entrambi i file, e senza chiudere gedit selezionate dal menù: "Restart", se non vi notificano segnalazioni di errori avete completato correttamente, e potete chiudere entrambi i file dell'editor di testo, altrimenti pigiate annulla nell'editor.
La voce "obConf" consente di scegliere un tema per openbox e thunar, online trovate anche molte altre risorse, poichè ho realizzato un pacchetto apposito per abbinare il menù all'ambiente impostato, download del "Tema ObConf": Qui.
Il programma transset, è stato installato a sua volta ma non è presente nel file autostart.sh, e consente di rendere trasparente le finestre e le interfaccie; il programma accetta valori che vanno da "0" ad "1", quindi per avere una trasparenza, digitare nel terminale, ad esempio:

transset -.75

apparirà un cursore che con un click rende trasparente la finestra selezionata; come nell'immagine con "l'acquario vivente nel terminale", che altrimenti aveva uno sfondo grigio.
Il programma orage invece è un calendario molto carino che offre la possibilità di aggiungere allarmi, e che si posiziona nella tray; per accedervi, è sufficiente cliccare sull'orologio.
Il programma gmrun inoltre consente di digitare comandi o avviare programmi con la combinazione da tastiera: "ALT+F2", come su gnome, prima però bisogna aggiungere la voce al file di configurazione, il testo mancante lo trovate: Qui.
Il codice da aggiungere va inserito nel file:

gedit ~config/openbox/rc.xml

Salvare e chiudere l'editor.
Risorse alle quali mi sono ispirato e dove non tutto ha funzionato con Maverick:
B3 & linux: Qui.
e il forum di Archlinux: Qui.
Trovate anche istruzioni per mettere icone sul desktop, e tante altre istruzioni per piccole applicazioni da aggiungere.
Sfondo: Qui.
Speriamo che adesso vi ho dato stimoli per smanettare un pò quando fuori piove!;)

Share/Bookmark
Stampa il Post - Print this Post

Comments :

11 commenti to “ Tint2Seven ”
FAUSTO ha detto...
on  

L'archivio dei post è grande, ma questo resterà fra i primi dieci a lungo.Openbox ha molto da dire e da dare.Nella terza immagine è rappresentato il menù che si richiama col tasto destro? Il terminale da dove arriva? Orage si integra con Claw mail (anche se non sono riuscito a capire mai come).Il conky che vedo mi piacerebbe averlo cosi trasparente ma non riesco a capire come modificarlo,ne come fare per installarlo (ho conky faenza 2.2.1 ma "readme" tutto in inglese)
Non so ma tutto mi sembra cosi ad un livello alto che persino il mio commento sembra il piagnucoloso "wow"
Grazie UbuntuBond.

silvio1964 ha detto...
on  

Dunque il menu si richiama col tasto destro in uno spazio libero, tra cui c'è la voce del terminale (terminator) in questo caso, orage è solo un calendario per la systray, dove aggiungi i tuoi appuntamenti e che ti notifica al volo anche senza rete, mentre googsystray ti funziona con calendari online e mail ecc. per il conky si dovrebbe leggermente allargare, si tratta di quello conkymeetfaenza al quale ho tolto lo sfondo che non ci passa, e ho cambiato i colori: http://ubuntubond.blogspot.com/2010/12/conky-meets-faenza.html Per clawsmail devi provare a metterlo di default nelle impostazioni di gnome e configurare, non ho ancora provato.

silvio1964 ha detto...
on  

Ho appena sostituito OBCONF scaricate la nuova versione ....

Doc ha detto...
on  

Ottima guida, che rileggerò con calma.
Intato, ti do alcune indicazioni in relazione alla tua frase: "Adesso mi manca solo un'applet per inserire a sinistra Gnomenu (stile Seven) o Cardapio, e un sistema funzionante per fare il logout di sessione, magari mi suggerite qualcosa?"

In primis, tint2 NON supporta le applet del pannello di gnome, quindi amen!

In secundis, per fare il logout di sessione ci sono tanti metodi, ma io uso setxkmap in autostart. A te dovrebbe bastare:
setxkbmap -option grp:switch,lv3:ralt_switch,terminate:ctrl_alt_bksp it &

grazie al quale potrai ottenere di chiudere la sessione con ctrl+alt+backspace.

Se poi mi è permesso, potrei suggerirVi un nostro blog, in cui si parla spesso di OpenBox, sia in quanto tale, sia all'interno di guide più articolate (ad esempio, in quella per Debian): http://linux4netbook.blogspot.com/

Ovviamente, rimane sempre consigliabile CrunchBang linux, ora basata su debian squeeze, che offre una openbox preconfigurata veramente ma veramente ben fatta. Io uso guardarne la live per captarne degli spunti per migliorare il mio openbox.
Il repo di crunchbang è comunque perfettamente utilizzabile su una Debian Squeeze.

silvio1964 ha detto...
on  

Sono a conoscenza del fatto che le applet non funzionano ma sulla homepage di tint2 hanno inserito l'avvio di programma che posso usare come lanciatore di applet, vedi immagine Qui: http://code.google.com/p/tint2/ per il logout intendevo un dialogo, per evitare un terminale, setxkbmap l'ho visto e ho provato gmessage che spegne il pc ma non cambia sessione.

#!Crunchbang la conosco e la utilizzo sul vecchio laptop (e esiste pure archbang), e mi piace parecchio come dici te è fantastica ma lo scopo del post è che volevo riprodurre l'ambiente su ubuntu per una serie di stimoli interiori.
Ciao;))

Doc ha detto...
on  

Scusa, ma non ho capito bene la questione del tint2.

Per il logout, puoi provare oblogout: http://linux4netbook.blogspot.com/2010/09/oblogout-spegnere-openbox-con-classe.html

ma, in verità, con setxkbmap messo in autostart, il terminale non serve: basta premere le combinazioni di tasti ctrl+alt+backspace!

Se scopro altre possibilità, te le farò sapere: sono un fanatico di OpenBox e di Lxde, che a mio avviso rappresenta il futuro di linux, e dunque mi fa piacere trovare altri estimatori di questi ambienti.

P.S.: conosco anche ArchBang, nata dopo Crunch, ma ovviamente ho consigliato quest'ultima per rimanere in ambito deb.

silvio1964 ha detto...
on  

Ti ringrazio in primis di tutto,ora vado a leggere, questi ambienti minimali sono pure per me il futuro soprattutto per PC un domani anzi oggi dismessi, e rientra nella mia filosofia anti spreco e noglobal...
Per tint2 c'è la possibilità di inserire a sinistra lanciatori ma non ho capito come metterlo dentro.
Per quello che riguarda la merce nuova c'è solo il PAD-Cinese con unity che distanzia tutto e tutti al momento!
chi si compra un IPad è non ha visto linux è vittima di mercato e un pollo secondo me.

Doc ha detto...
on  

Concordo in toto, ma... io uso questi ambienti anche su pc dell'ultimissima generazione!

Ora, però, a quanto mi risulta, in tint2 si può ricreare una tray (io l'ho messa a destra) in cui vanno a finire i programmi che su gnome stanno nella tray (come ad esempio il Network-Manager, l'applet del Bluetooth, kupfer o simili, etc.), ma non credo proprio ci girino programmi concepiti per il pannello di gnome, come Cardapio ed affini.

Tuttavia, rileggendo il tuo autostart, ti posso dire che è.... troppo pesante per i miei gusti! :-D
Ti passo, a titolo di esempio, il mio, tratto dal pc da cui ti scrivo, un eeepc 1000he:

# eval `cat ~/.fehbg` &
xfce4-power-manager &
xscreensaver -no-splash &
/usr/bin/gnome-keyring-daemon --start --components=ssh &
xcompmgr -r 4.2 &
tint2 &
thunar --daemon &
# pcmanfm --daemon-mode --no-desktop &
nm-applet --sm-disable &
bluetooth-applet &
volumeicon &
# kupfer --no-splash &
synapse --startup &
setxkbmap -option grp:switch,grp:alt_shift_toggle,lv3:ralt_switch,terminate:ctrl_alt_bksp it,de,gr & (sleep 3s && fbxkb) &

In questo modo, ottengo meno di 60 mega di ram all'avvio.... su 2 giga!!!! :-P

Alcune cose sono commentate, poiché me le voglio tenere a portata di mano, se per caso decido cambiare.

Per ogni cosa, non esitare a contattarci, anche nel nostro blog, se vuoi.

Doc ha detto...
on  

Ti passo anche il mio .tint2rc: http://pastebin.com/7ULwD5M2

silvio1964 ha detto...
on  

Come utente ubuntu non ho parti di XFCE o pcmanfm pre-installato, esce dal tema e stravolge una ubuntu,perciò non li ho messi, ma synapse è comodo ,xscreensaver e bluethooth li uso raramente e sono comodità opzionali.
Partendo da ubuntu faccio il boot in meno di 10 sec., lo sleep per lifera l'ho messo solo perchè era troppo veloce.

silvio1964 ha detto...
on  

Grazie per il tint2rc...
Ciao fratello stammi bene;)

Related Posts with Thumbnails