Ad Menu

ClamAV

ClamAV:
Parlare di virus o di anti-virus, quando si utilizza un sistema gnu/linux, non è del tutto inutile.
L'utilità di un programma come ClamAV, che và alla ricerca di maleware tra cui: virus, troiani, e codice malevole di vario genere; si presenta quando si vuole controllare una partizione del PC con finestre installato in dual-boot, e probabilmente infetto; o quando si vuole scansionare un sistema remoto come ad esempio un server web, ma torna utile anche in ambiente desktop quando si scambiano file con altri, anche se questi raramente infettano il nostro pinguino.
Tra tutti i programmi anti-virus blasonati e disponibili gratuitamente o dietro pagamento, bisogna citare "ClamAV", che è di fatto lo standard per la scansione di posta elettronica sui server, un programma più volte premiato, gratuito, ed open-source, disponibile per linux, unix, e windows; e che si presenta con un'interfaccia semplice ed intuitiva; ma si tratta di un programma leggero e molto efficace, più di quando si possa sospettare, seppure un pò lento.








Installazione:
Il programma funziona benissimo dal terminale ma è disponibile anche con diverse interfacce grafiche, e con vari plugins e demoni per un uso avanzato; a seguire, la modalità d'installazione per ottenere l'ultima versione disponibile con l'interfaccia grafica di default.
Aprire un terminale e digitare:

sudo add-apt-repository ppa:ubuntu-clamav/ppa

sudo apt-get update

Per utenti Gnome (ubuntu):

sudo apt-get install clamav clamav-daemon clamtk

Per utenti KDE (kubuntu):

sudo apt-get install clamav clamav-daemon Klamav

Per aggiornare il database eventualmente prima di effettuare una scansione:

sudo freshclam

Questa opzione v'informa se il programma è all'ultima versione, e mostra e aggiorna eventualmente i vari database.
L'aggiornamento dei database può anche essere automatizzato, aggiungendo al sistema un "cron job", per fare questo, aprire il terminale e digitare:

sudo crontab -u root -e

alla domanda successiva digitare "2" per avviare nano.
Per fare l'aggiornamento giornaliero automatico ho impostato l'orario alle 9:30 la mattina, andare in fondo al file con le frecce, ed incollare il seguente:

30 9 * * * /usr/local/bin/freshclam --quiet

Salvare con "CTRL +o" (oh), premere "invio", da non dimenticare, e chiudere con "CTRL +x" (iks); apparirà nel terminale una scritta di conferma: "installing new crontab".
Per maggiori informazioni consultare le pagine man con "man crontab".
Mentre per visionare le opzioni utilizzabili per una scansione personalizzata:

clamscan -h

Per avviare una scansione da terminale, digitare, ad esempio:

clamscan -r -i /

Questo comando (che richiede tempo) effettua una scansiona ricorsiva (-r) di tutto il sistema (/) compreso la cartella home, mostra nel terminale solo i file infetti trovati (-i), e un riassunto della scansione al termine.
Terminata l'installazione trovate l'interfaccia grafica del programma nel menù: Applicazioni-->Accessori-->Virus scanner, dalla quale si può fare tutto quello che serve, inoltre quando passate per Nautilus è possibile avviare la scansione di una cartella, click-destro e selezionare dal menu contestuale: "Apri con-->Virus Scanner".
Homepage e downloads per altre piattaforme: Qui.

Articoli correlati:
Anti-Maleware: Qui.

Questo è tutto;)

Share/Bookmark
Stampa il Post - Print this Post

Comments :

3 commenti to “ ClamAV ”
Marco Di Fresco ha detto...
on  

L'opzione "Apri con-->Virus Scanner" nel menu contestuale sembra essere presente solo in clamtk e non in klamav.

Avevo installato klamav (avento Kubuntu) e non la avevo (e non funzionava neanche selezionando "Altro" e andando manualmente a cercare klamv), ma installando clamtk ora c'e' (oltretutto Kubuntu e' comunque in grado di applicare il tema grafico QT anche alle applicazioni GTK+).

silvio1964 ha detto...
on  

Si vero è una funzione solo per gnome mentre su kubuntu ti serve un piccolo script bash fatto a mano per il service menù di dolphin.

E l'interfaccia (qt3) KlamAV in kubu la trovi in Applicazioni-->Strumenti di sistema-->KlamAv

Alessandro ha detto...
on  

Grazie non avevo mai pensato a questa opportubnità di scansire un pc dualboot. Appena cambierò pc dove metterò dualboot sicuramente lo installerò.

Related Posts with Thumbnails